mercoledì 28 luglio 2010

Barattoli vuoti

Mi piacerrebe moltissimo parlare di barattoli di conserve di cetrioli che sono finiti, ma in realtà i barattoli vuoti oggi sono le persone, persone in affito sul mercato del lavoro.

Entrano con la data di scadenza, quella del loro contratto precario che gli viene attaccata in fronte come si attacca la data di scadenza ad un barattolo.

Apprendista 3 anni , quella è la tua data di scadenza tre anni, a tempo un anno, vuol dire che hanno un anno per mungerti , magari di rinnovano un altro anno ma poi, scadi.

Quello che accade è proprio questo, piuttosto che trasformare un contratto temporaneo in uno indeterminato si sceglie la logica del consumo.

Prendo una persona, la consumo a tempo e quando l'ho svuotato la getto via come un rifiuto, per prenderne una nuova con la quale farò lo stesso medesimo lavoro.

In fondo, è pieno di persone la fuori, il bacino di sfruttamento è realmente ampio.

Una persona che non ha una garanzia e una sicurezza lavorativa, non può pianificare nulla in questa vita basata sui soldi.

Conclusione: Un sistema così disumano non è degno di esistere e ancora una volta io alimento il mio unico e solo pensiero di reale cambiamento verso una società più semplice, umana e naturale.

sabato 24 luglio 2010

Arcobaleno

sabato 10 luglio 2010